Riforma socio-sanitaria in olanda: parte la campagna informativa delle Acli

Utrecht - Amsterdam 11/11/2015

Il continuo aumento dei costi della salute, della previdenza e dell’assistenza sociale hanno spinto il governo olandese a riformare i rispettivi sistemi. Che cosa comporta questo cambiamento per gli anziani pensionati italiani che vivono in Olanda? Che cos’è l’assistenza su misura e cosa significa prendere in mano la regia della propria salute? Per informare i connazionali, le ACLI Olandesi, in collaborazione con Patronato ACLI, il NooM (network delle organizzazioni degli anziani emigrati) e l'associazione Olandese Zorg Verandert, hanno avviato una campagna informativa…

Le ACLI Olandesi hanno avviato una campagna informativa sui cambiamenti nell'assistenza socio-sanitaria che il governo olandese sta attuando e che porteranno i cittadini da uno stato assistenziale ad una “regia individuale”.

Per informare i connazionali, le ACLI in Olanda, in collaborazione con Patronato ACLI, il NooM (network delle organizzazioni degli anziani emigrati) e l'associazione Olandese Zorg Verandert, hanno organizzato due incontri informativi, ad Utrecht ed Amsterdam, rivolti agli anziani italiani.

Il primo incontro si è tenuto nel circolo COI (Comunitá organizzata italiana) - ACLI di Utrecht, con una notevole partecipazione di connazionali, il 1° novembre scorso; il prossimo si terrà ad Amsterdam il 15 Novembre nella sede del CABO (associazione di pensionati emigrati).

I volontari delle ACLI hanno illustrato in modo conciso e completo quali aspetti dell’assistenza potrebbero subire delle modifiche. Lo scopo principale di queste riforme è quello di rendere l’assistito più indipendente, farlo stare più a casa e meno in stato di ricovero: da stato assistenziale si passa alla regia individuale.
Saranno tre i nuovi metodi di assistenza:
- assistenza intensiva (24 ore) / Wlz
- assistenza e cura a seconda dell’assicurazione sanitaria / Zvw
- appoggio e partecipazione comunale (accoglienza e gestione tempo libero) /Wmo

Con il Persoons Gebonden Budget (PGB, budget per le cure personali) si è liberi di scegliere personalmente l’organizzazione curante. De Sociale Verzekeringsbank (SVB) gestisce il PGB, mentre il Comune e l’assicuratore decidono il tipo di assistenza e la possibilitá di offrire il PGB.
Esisteranno poi dei pacchetti assistenziali, solo per le cure a casa, o modulare, se sono previste cure diverse.

L’assicurazione di base è sempre obbligatoria e comprende medico generico,  ospedale, medicine, mentre l’assicurazione addizionale varia, come per i pacchetti per fisioterapista, dentista, oculista, cure all’estero, ecc, che è necessario scegliere con cura.

Il sostegno più importante è comunque quello fornito dal Comune, che assume un ruolo predominante nell’assistenza agli anziani; è possibile fare richiesta per questo appoggio da parte di chiunque, con un colloquio che può essere sostenuto a casa con un operatore comunale o al telefono, e si ha diritto ad un assistente per il colloquio. Il Comune si occuperà anche dell’assegnazione di infermieri e accompagnatori per le attività diurne.

Su Radio Pizza Olanda è possibile riascoltare l'intervista rilasciata da una delle volontarie Acli, che ha riassunto per il network i punti principali delle riforme.
Sempre sullo stesso sito, tramite un semplice format, è possibile inoltrare al Coi-Acli e al Patronato Acli domande e/o richieste di chiarimento sulla questione.