Chi siamo

Il Dipartimento "Rete mondiale aclista", costituito in ottica sussidiaria all'indomani del 23° congresso nazionale italiano, è il luogo politico e organizzativo attraverso cui le Acli intendono rilanciare la propria iniziativa e rifondare la propria vocazione all'internazionalità.
Integrazione, partecipazione e valorizzazione sono le tre "parole d'ordine" del Dipartimento.
La dimensione entro la quale si intendono agire queste tre leve è quella che insiste nei diversi territori, in Italia e all'estero, all'interno di uno scenario globale/internazionale.

Gli obiettivi strategici del Dipartimento sono così riassumibili:

  • riaffermare e rilanciare la vocazione internazionale delle Acli, creando una più forte e sistematica interlocuzione tra le realtà nazionali e locali - ivi compresa quella italiana - l'esperienza della FAI (Federazione ACLI Internazionale) e le progettazioni/azioni nel merito ovunque realizzate e/o in corso;
  • valorizzare e qualificare l'esperienza e le pratiche realizzate dal sistema Acli nel suo complesso, a partire dai servizi maggiormente diffusi e radicati come il Patronato, l'Enaip e l'Ipsia, con ciò realizzando una integrazione di sistema che esprime il primato associativo attraverso la sinergia e la valorizzazione dell'apporto di ognuno;
  • incrementare e rafforzare le reti sociali e istituzionali, assumendo con sempre più impegno il ruolo di promotori di sviluppo locale, in ogni paese;
  • concorrere a ridefinire la mission delle Acli nel mondo in relazione alle nuove domande sociali emergenti e al cambiamento intercorso nella composizione delle comunità italiane;
  • sviluppare un associazionismo di promozione sociale non più soltanto espressione di italiani e migranti ma di cittadini del mondo, tessendo reti per globalizzare la solidarietà e sostenendo progetti di cooperazione.
Programma quadriennale

Programma annuale

Coordinamento delle Regioni